Cosmic Journey: la novità elettronica di Fano Jazz by the Sea 2018

posted by Guido Landini, In Fano Jazz Network

In questo articolo si parla di:

Cosmic Journey: la novità elettronica di Fano Jazz by the Sea 2018

Un viaggio nel cosmo vicino alla mezzanotte ricco di suoni dallo spazio profondo

 

Lo ha ammesso anche Enrico Rava: elettronica e jazz non sono mai stati così vicini. Da una consapevolezza simile nasce Cosmic Journey, una delle novità di Fano Jazz By The Sea 2018.
Cosa aspettarsi da questa rassegna? Non certo una tendenza, ma un cammino sonoro sotto la buona stella della black music; un mare in costante movimento e rimescolamento, attento alle nuove sfumature, ma che non dimentica le proprie radici e la sua storia.

L’idea di Cosmic Journey è quella di non fermarsi al jazz nella sua forma canonica, ma indagare, con l’aiuto di dj e musicisti, le derive questo genere ha preso fin dagli albori, fino ad arrivare alle tendenze moderne, e al dialogo con l’elettronica, l’hip-hop e le nuove tecnologie.

Due mondi vicini

Particolarmente legata nei suoi albori all’avanguardia e al mondo dell’ingegneria del suono, oggi grazie alle possibilità offerte dal digitale la musica elettronica si è evoluta e perfettamente integrata in un contesto jazz, tanto che è sempre meno raro trovare musicisti che dichiarano di utilizzare o trarre l’ispirazione per i propri brani da campionatori, computer e sintetizzatori (tra cui ricordiamo i Gogo Penguin). È singolare come una musica basata sull’improvvisazione possa integrarsi con una musica fondata sulla programmazione, sulle macchine: singolare perché nel rapporto esecutore-strumento e uomo- macchina, sarà sempre l’artista a dover trovare una formula originale per esprimere la propria creatività.

Anche se i puristi storcono il naso, la musica jazz e la musica elettronica percorrono un’orbita che è comune. Prima di tutto perché entrambe attraverso i propri linguaggi interpretano la contemporaneità, e poi perché entrambe possono tentare di recuperare le alte vette della sperimentazione e insieme ambire alla conquista di nuovi mondi sonori.

I nostri cosmonauti

Partiremo il 21 con FILOQ, producer genovese, dj ed esploratore sonoro. Proseguiremo il 22 con Estel Luz, cantante italo-colombiana “one-woman band”, mentre il 23 verrà dedicato al’appuntamento Let’s all Jazz per tutti gli amanti del vinile. Il 24 sarà la volta degli energici Technoir, che propongono un sound fondato sulla passione per il jazz e la pista da ballo. Il 25 sarà previsto un dj-set firmato DeepAra e il 26 il live dei Funk Rimini, che mescolano future funk, neo soul, hip hop, ispirandosi alle correnti losangeline della Brainfeeder. In chiusura, il set di Andrea Dallera il 27 e quello di Cristian Bevilacqua il 28.

Ricordiamo che tutti i concerti della rassegna iniziano alle 23.00 e sono a ingresso gratuito. Per maggiori informazioni circa gli orari, consigliamo di consultare il programma